visite guidate alla casa di Lucio Dalla in Via d’Azeglio 15 e alla scoperta dei luoghi di Bologna Città della Musica

Categoria: visite guidate

Dove: luoghi vari - Bologna

dal 04/05/2018 al 30/06/2018

Organizzatore:



L’iniziativa “A Casa di Lucio nella Città della musica” è un progetto avviato tre anni fa per celebrare l’anniversario della nascita e della scomparsa di Lucio Dalla, promossa da CNA, e rientra nel più ampio progetto di Cna “Bologna città Culturale e Creativa”.

La prima visita guidata si terrà venerdì 4 maggio A Casa di Lucio, un’abitazione che è un luogo incantato, dove tutta la personalità e la creatività di Lucio Dalla è visibile in ogni stanza, dove emerge il suo raffinato gusto artistico e la sua ironia, dove è rappresentata la storia della musica italiana. Opere d’arte, oggetti, fotografie, arredi, strumenti musicali, ricordi: un vero patrimonio per la comunità che Cna in collaborazione con la Fondazione Lucio Dalla e insieme agli altri partner si è impegnata con questa iniziativa a renderla il più possibile fruibile al pubblico.

Sabato 5 maggio partiranno i Percorsi musicali guidati nella Città della musica, curati artisticamente da Pierfrancesco Pacoda, giornalista, critico musicale e saggista, esperto di musica, stili di vita e cultura giovanile. Il primo percorso sabato 5 maggio prende avvio dal Teatro Comunale con una visita ad uno dei più bei teatri lirici del mondo: il foyer, la sala, i palchi, la platea e anche spazi abitualmente non aperti al pubblico durante i concerti.
La seconda tappa musicale è nella bottega del liutaio Bruno Stefanini in via Belle Arti. Stefanini è uno dei più apprezzati maestri della liuteria bolognese, allievo del celebre Otello Bignami, il direttore della Scuola di Liuteria Artistica Bolognese organizzata da Cna ed Ecipar, che Bruno Stefanini frequentò dal 1979 al 1983. Il percorso, della durata circa di due ore, si conclude con la visita A Casa di Lucio. Questo tour nelle repliche successive partirà dalla bottega di Stefanini, proseguirà al Teatro Comunale e terminerà a Casa Dalla.

Il secondo percorso guidato, definito più “pop”, prende avvio dal Kinki, storico club e discoteca bolognese di via Zamboni, che nel 2015 ha festeggiato i suoi 40 anni di attività con un libro sulla sua storia. Era il locale dove si esibiva regolarmente la formazione jazz di Lucio Dalla e dove Jimi Hendrix, dopo il celebre concerto bolognese del 1968, venne a trascorrere la notte continuando ad esibirsi live. 

​Un altro “tempio” della musica bolognese è certamente Fonoprint Studios, secondo appuntamento del percorso. Nato nel 1976, nella prima storica sede di via Schiavonia Vasco Rossi registrò il suo primo 45 giri “Jenny” e “Silvia”. Da allora grandi musicisti, arrangiatori e produttori hanno utilizzato gli studi di registrazione in via Bocca di Lupo: Francesco Guccini, Zucchero col suo album “Blues”, gli Stadio, naturalmente Lucio Dalla, Luca Carboni, Ron, i Pooh, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti, Andrea Bocelli, Laura Pausini, Ivano Fossati, Paolo Conte, Samuele Bersani, Carmen Consoli. Lucio Dalla qui incise “Caruso” e diventò socio Fonoprint. Anche il secondo percorso musicale, della durata di circa di due ore, si conclude con la visita A Casa di Lucio.

I biglietti sono in vendita fino ad esaurimento posti, al costo di 13,50 euro più i diritti di prevendita, per le visite guidate A Casa di Lucio e al costo di 23 euro più i diritti di prevendita per ciascun Percorso nella Città della Musica con visita finale A Casa di Lucio. Sconto per gli associati Cna. Acquisti sul sito www.acasadilucio.it e a Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/e).


VAI ALLA PAGINA DELL'EVENTO